TARIFFA RIFIUTI


TASSA RIFIUTI


La TARI ("Tassa Rifiuti") è stata introdotta dalla Legge 27 dicembre 2013 n.147, che istituisce all'articolo 1, comma 639 e seguenti l'Imposta Unica Comunale (IUC) che comprende IMU - TARI – TASI.
La TARI è in vigore dal 1º gennaio 2014 con contestuale soppressione della TARES (Tassa sui rifiuti e sui servizi) ed è destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani.
Il presupposto della TARI è il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di fabbricati, compresa l'abitazione principale e le pertinenze della stessa, di aree scoperte nonché di aree fabbricabili, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani.
La TARI è commisurata all'intero anno solare, ed è dovuta limitatamente al periodo dell'anno nel quale si verificano le condizioni di possesso o di detenzione a qualsiasi titolo.

I Comuni per i quali viene gestita la bollettazione TARI sono:

Per maggiori informazioni vai sul sito della Società Sia s.r.l.


TARIFFA RIFIUTI PUNTUALE


Il sistema di tariffazione puntuale dei servizi di gestione dei rifiuti e di igiene urbana prevede una rilevazione del numero di svuotamenti del cassonetto della frazione indifferenziata per ogni singola utenza e l’applicazione della parte variabile della tariffa in modo proporzionale alla quantità di rifiuti effettivamente prodotta.

Dal 1° gennaio 2018 è in vigore un sistema di tariffazione puntuale dei rifiuti per i comuni di:



Dal 1° gennaio 2019 entrerà in vigore un sistema di tariffazione puntuale dei rifiuti per i comuni di:



Cos'è un sistema di tariffa puntuale?


Domande frequenti - FAQ
PDF, 64 Kb




Modulistica


Istanza assegnazione contenitore conferimento di pannolini/pannoloni
PDF, 34 KB





Get Adobe ReaderPer scaricare tutti i documenti è necessario installare Adobe Acrobat Reader sul tuo computer, se non lo possiedi puoi scaricarlo gratuitamente qui.